“UnI.T.I. per l’ambiente ecososteniamoci” 3°CHA e 4°CHA A.S. 2019-20, 4° CHA A.S. 2020-21

Il progetto di educazione ambientale nato nella scuola I.T.T.S. Fedi-Fermi di Pistoia avente nome “UnI.T.I. per l’ambiente ecososteniamoci” è iniziato nell’anno scolastico 2019-20.
A causa della pandemia e della conseguente chiusura delle scuole nel marzo 2020 e ad intervalli successivi nel 2020-21, il progetto è stato ripreso, continuato e via, via definito negli anni successivi sempre dagli alunni delle classi dell’indirizzo di biotecnologie ambientali sezione CHA seguiti dalla prof.ssa Roberta Incerpi anche figura referente alla salute ed ambiente dell’Istituto. Infatti questo progetto mira a sensibilizzare tutti gli utenti della scuola, adulti e ragazzi, verso un uso consapevole dell’acqua e verso una corretta gestione dei rifiuti che quotidianamente vengono prodotti a scuola.
Nell’a.s. 2019-20 hanno iniziato i ragazzi della allora 3°CHA e 4°CHA, con la collaborazione del prof. Fabio Bartolini dell’indirizzo meccanico e con la classe 5°MB che ha costruito un apparecchio per schiacciare le lattine di alluminio delle bibite erogate dalle macchinette presenti fino al 2019-20 in Istituto. Nel progetto si è previsto di dedicare contenitori appositi per le lattine in zone strategiche dell’Istituto, in questo modo gli alunni di meccanica avrebbero poi potuto riutilizzare l’alluminio nei laboratori di meccanica seguendo un ciclo di economia circolare. Nell’anno 2020-21 hanno continuato gli alunni della 4°CHA.
Il progetto si proponeva anche di abbattere il consumo di plastica a scuola e quindi si è pensato di sostitutire i distributori di bibite e acqua in bottiglia con l’istallazione di fontanelli sia nel plesso Fedi che nel plesso Fermi. Questa importante innovazione “ecologica” è stata possibile grazie alla collaborazione tra vai Enti: l’Istituto ITTS Fedi-Fermi, la Provincia, Publiacqua, Legambiente.
Per favorire ed incentivare l’utilizzo dell’acqua dei fontanelli sono state poi distribuite delle borracce a tutti gli studenti grazie ancora alla collaborazione tra i vari Enti sopra elencati.
Nell’anno 2020/21, nonostante le varie chiusure dovute alla pandemia che impedivano le lezioni in presenza, per sensibilizzare l’utenza al consumo dell’acqua dei fontanelli con borracce anziché con bottiglie di plastica usa e getta e diffondere le buone pratiche di recupero, riciclo, riutilizzo e riduzione degli sprechi, gli alunni della classe 4°CHA con la docente Incerpi R. hanno allora preparato delle presentazioni e con modalità peer to peer durante delle videoconferenze hanno “formato” i compagni delle altre classi dell’Istituto ed anche alunni di terza elementare di alcune scuole Primarie che hanno aderito al progetto.
Inoltre nel progetto è stato inserito il percorso analitico di studio della qualità dell’acqua distribuita a scuola sia dai fontanelli che dai lavandini della scuola. Questa parte laboratoriale è stata svolta dai ragazzi nei laboratori dell’indirizzo sotto la guida dei docenti di microbiologia prof.ssa Roberta Incerpi e di chimica prof.ssa Niccolai Alda e dei docenti tecnico pratici prof.i Elisabetta Magnolfi e Renato Ruscica.
L’acqua è stata campionata e sottoposta a tutte le analisi chimiche e microbiologiche secondo normativa (D.Leg. 31/2001, il quale disciplina le acque ad uso umano ). I risultati analitici sono stati poi depositati agli atti al DS e RSPP. Il progetto percorso qualità prevede che ogni anno le classi dell’indirizzo di chimica e biotecnologie ambientali svolgano le analisi previste all’acqua dei fontanelli.

Di seguito alcune immagini dei nostri ragazzi impegnati nel percorso analitico sull’acqua dei fontanelli:

acqua 1

acqua 2

acqua 4

acqua 5

acqua